Visita di lavoro in Camerun della delegata federale al plurilinguismo

xx15789_P_03_ph02_Bon_jpg_pagespeed_ic_f7KTZWadmB
Foto Cameroon tribune

Berna / Yaoundé, 29 gennaio 2018 - La Svizzera e il Camerun hanno in comune il plurilinguismo e una ricca diversità culturale.

Dal 21 al 26 gennaio 2018 Nicoletta Mariolini, delegata federale al plurilinguismo, ha effettuato una visita di lavoro in Camerun. La missione, che faceva seguito alla richiesta delle autorità camerunesi, è stata organizzata congiuntamente dall’Ambasciata della Svizzera in Camerun e dalla Commissione Nazionale per la Promozione del Bilinguismo e il Multiculturalismo del Camerun.

In occasione degli incontri con le massime autorità camerunesi, i parlamentari, i rappresentanti della società civile e la comunità diplomatica, la delegata federale al plurilinguismo ha affrontato, grazie alla prospettiva linguistica, diverse tematiche, quali il federalismo svizzero, la democrazia diretta e la decentralizzazione, l’organizzazione del sistema giudiziario e la perequazione finanziaria.

Si è tra l’altro discusso delle problematiche legate alla rappresentanza delle comunità linguistiche nell’amministrazione camerunese, dell’uso equilibrato delle lingue ufficiali riconosciute dalla Costituzione e della ripartizione linguistica dei mass media nazionali.

Alla luce di quanto emerso dalla missione, le parti esamineranno le eventuali misure bilaterali da attuare per promuovere i diritti delle diverse comunità linguistiche e favorire il dialogo nazionale.

 

Ultima modifica 07.06.2018

Inizio pagina

https://www.plurilingua.admin.ch/content/plurilingua/it/home/debatten-aktualitaet/aktualitaet/arbeitsbesuch-kamerun.html